Cerca

A seguito delle tante decantate liberalizzazioni del decreto "Cresci Italia"esse,oltre a non aver intaccato i veri poteri "forti",hanno creato delle imposizioni. Mi riferisco alle nuove norme riguardanti i risarcimenti assicurativi che obbligano il cliente/assicurato a rivolgersi presso le officine convenzionate,pena la decurtazione del 30% sul valore del della riparazione nel caso in cui l'assicurato si rivolga presso un non convenzionato.Mi chiedo: a quale scopo tutto ciò? Per ridurre le frodi, dicono loro. A mio modesto parere basterebbe introdurre per legge l'obbligatorietà delle riparazioni seguita dalla relativa fatturazione.Cosi' facendo si ridurrebbero le frodi e si recupererebbero entrate fiscali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog