Cerca

Gentile Direttore, tutti si affannano a discutere sul debito pubblico e stigmatizzano le remunerazioni da nababbo della casta che, spesso percepisce più stipendi e pensioni. Perchè il governo non corrisponde a questi signori una parte delle loro competenze in buoni del tesoro? Lo Stato si indebiterebbe così con la casta e non con la BCE. Ci sono persone che una volta assunto un ben remunerato incarico politico o di governo, continuano a percepire il vecchio stipendio, pur essendo in aspettativa. Cosa ne pensa? Un ricorso a tale tipo di pagamento potrebbe essere preso in considerazione anche per i pagamenti arretrati che lo Stato deve alle imprese o a privati cittadini. Cordiali saluti, Arnaldo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog