Cerca

Grillo, non preoccuparti se hai perso qualche ottuso per strada, ne trovi tanti altri che condividono quanto da te affermato, secondo questi signori, loro possono decidere che cittadinanza dare ai propri figli, semplicemente portando la moglie a partorire in un paese a scelta? Non funziona così, almeno non in Italia e non ci vedo nulla di male a ricordare che abbiamo leggi, che ci consentano, almeno per ora, di non dare la cittadinanza in modo scellerato, e a chiunque,in ogni caso la cittadinanza, bisogna guadagnarsela e meritarla. Se parliamo di diritti dei bambini, abbiamo leggi che li salvaguardano e li difendono da qualunque forma di razzismo, indipendentemente da dove sono nati. Se parliamo di adulti, hanno anche loro per diritto leggi che li salvaguardano da ogni forma di razzismo,indipendentemente da paese di origine. Il grosso problema è il modo in cui vengono accolti in Italia, che non rispetta le nostre leggi, se uno è clandestino è clandestino, non può e non deve essere accolto come se avesse diritti, diritti non ne ha, anzi, vorrebbe rimpatriato in maniera forzata, con mezzi che non consentano rivolta alcuna, quindi due o tre per volta in aereo, dove esistono regole che non ti permettono dirottamenti e minacce. Grillo non ti preoccupare, non è successo niente, chi usa la testa capisce benissimo la differenza, tra le parole di un razzista e le parole dette per evidenziare la scorrettezza, e le libertà che si prendono coloro che pensano di fare ciò che vogliono in barba alle nostre leggi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog