Cerca

Continuo a pensare una cosa: non sarebbe possibile perfezionare l'idea del famoso "contratto con gli italiani" creando per il prossimo giro un bel partito che faccia un contratto con i potenziali eletti. Il partito, in nome e per conto degli elettori, candida persone che si obbligano sul proprio onore a dimettersi nel caso di mancato voto personale favorevole ad una serie precisa di norme pedissequamente elencate nel contratto stesso. Sarebbe bello mettere giù una lista di cose concrete (i cosiddetti previlegi della casta, doppi incarichi, stipendi che non si riesce a capire se sono alti o bassi, enti inutili, pensioni d'oro, ecc., ecc.). Contratto preciso con foto in primo piano, dimissioni in bianco firmate per libera scelta a conferma dell'impegno, liberatoria per poter essere pubblicamente sputtanato nel caso non si rispetti l'impegno, ... non credo sia possibile ma sarebbe bello, molto bello. Una cosa un poco grossolana, sicuramente ridicola per chi è abituato a ragionare in punta di Costituzione, Leggi, Norme e Regolamenti. Però sarebbe bello provare a farlo nella speranza di rianimare un minimo di fiducia da parte della gente. Pensieri in libertà di chi oramai fa fatica ad ascoltare quelli che non hanno più niente da dire. Saluti. PS: Da un personale sondaggio c'è la possibilità di percentuali sopra i due terzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog