Cerca

buongiorno direttore.sono un gestore di un impianto carburante.nel nuovo decreto si dice che i gestori possono acquistare prodotto da altre compagnie,come lei sa ,se un impiato carica 1000000 di litri l'anno ,ha un calo termico che ,combattendo,viene riconosciuto dalla compagnia.in tal caso caricando da più parti ci sarà uno scarica barile tra società fornitrici ,visto che in cisterna si mischierebbero tutti i prodotti.punto 2.dicono che le compagnie potranno vendere impianti ai gestori;sicuramente venderebbero gli impianti che non rendono tanto,quindi la manutenzione e le modifiche obbligatorie sarebbero a carico del nuovo proprietario,quindi costi ulteriori e visto i guadagni con la vendita benzina saranno costretti a chiudere e quindi bonificare il piazzale che tra smaltimento cisterne e altri lavori non bastano 150.000 euro.le ricordo e spero che quando incotrerà qualche testa illuminata del governo ,le dica di guardare il sito "gestori carburante" e sentire i pareri della "fanteria"prima di sparare c....te.grazie e le auguro buon lavoro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog