Cerca

Caro Belpietro, non ci è rimasto che lei! Sono un elettore del PDL (prima di F.I.) da sempre. Sono stato anche iscritto al partito ma negli ultimi anni ho deciso di non sottoscrivere più la tessera. Non condividevo più, ciò che stava facendo il partito e Berlusconi in primis. Francamente gli avvenimenti degli ultimi due mesi, mi hanno (non credo di essere il solo) addirittura sconvolto. Consegnare l'Italia alle sinistre, è stata proprio "una bella mossa" da parte dei nostri parlamentari, che pur di non perdere il loro cadreghino, hanno votato il governo Monti e votano ed approvano tutto ciò che il professore sta facendo, compreso il massacro della propria base elettorale. E con grande soddisfazione della sinistra, che ottiene tutto ciò che voleva pura avendo perso le elezioni. Ma scusate chi l'ha votato il sig. Monti? Chi ha autorizzato il PDL a cambiare il governo che la maggioranza elettorale ha votato? Si può parlare ancora di governo legittimo? Veramente noi abbiamo sempre sentito dire da Berlusconi che se un governo legittimamente votato non ha più i consensi, si deve tornare alle urne; cos'è questo imbroglio invece? Il prof. Monti non l'ha votato nessuno, e anche se i cavilli giuridici gli consentono di governare ("nel bel modo che vediamo") mi risulta che solo le sinistre sono soddisfatte del suo operato. Forse i nostri parlamentari credono che noi elettori ci dimenticheremo di questo loro operato? Pensano che quando si andrà alle urne non ci ricorderemo del loro comportamento imbelle? Una cosa però ancora sfugge, ovvero sembra che i nostri parlamentari non pensino alle prossime elezioni. Risulta abbastanza facile pensare che molti (tutti?) elettori di centrodestra, che avevano votato per un governo di quel colore e si trovano ad avere un governo di sinistra, appoggiato dai propri rappresentanti in parlamento, non sono per nulla contenti. Anzi si sentono traditi. Si spera solo che i parlamentari del PDL non pensino di venire rieletti alle prossime elezioni! Perchè indipendetemente da quando si andrà a votare, credo che il PDL di voti non ne vedrà poi molti e non certo il mio. La decisione di appoggiare il governo Monti è inconcepibile, come pure quella di far durare questa legislatura, con ciò facendo proprio il gioco di Bersani e co. Come si può non comprendere tale ovvia conseguenza? I nostri politici non si accorgono che la Lega sta preparando loro uno scherzetto poco "simpatico"? E che tanti (da quanto sento) voteranno per Bossi invece che per Berlusconi alle prossime elezioni? Certo che da un partito che ho votato e fatto votare, sostenendo anche campagne elettorali, un pugno nello stomaco di tale forza non me lo sarei mai aspettato, e fa anche più male perchè è arrivato a tradimento. Un'ultima considerazione riguarda infine un legittimo sospetto sul comportamento di Berlusconi, (da noi difeso sempre e contro tutti, anche quando era difficile farlo), ovvero che ci abbia "scaricati" in cambio di un trattamento diverso da parte della magistratura nei suoi confronti. E se ciò fosse vero, invitiamo Berlusconi a riconsiderare il tutto, egli potrà avere (forse a questo punto) l'appoggio del suo elettorato, ma mai quello della magistratura, né tantomeno della sinistra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog