Cerca

Egregio Direttore sarò breve nella mia esposizione in quanto se mi dilungassi diventerei volgare tanta è la rabbia che ho dentro per l'ipocrisia che regna sovrana in questa terra che Vi ostinate a chiamare Nazione ma che io definisco solo un paese di m...dal quale vorrei fuggire per rifugiarmi su un isolotto, non l'Isola dei Famosi(sic)... Veniamo al dunque: giorni fa ho letto sul televideo, e per caso, la notizia della morte di un mio carissimo amico, prima, ma sopratutto di una gran brava persona in tutti i sensi e principalmente di un vero e serio professionista e mi riferisco al regista Lino Procacci.(Personalmente già lo sapevo) Che il medesimo ha sempre evitato la mondanità da persona seria quale era, non aveva bisogno delle oscenità che i media offrono ogni giorno, ma mi sarei aspettata che almeno due parole in un qualche giornale o televisione gli si fossero dedicate se non altro per quello che ha fatto, ma certo lui non era il servo di nessuno e tantomeno un piccolo boss come una persona che imperversa dappertutto e di cui non dico il nome se no rischio una querela!Ultimamente quando sono andata a trovarlo con mio marito ed alcuni amici ,tutti attori, lo avevamo trovato molto amareggiato e non aveva torto. Ora son qui a chiederle di porre rimedio almeno Lei dedicandogli un servizio come si conviene ad un grande non solo professionalmente ma sopratutto interiormente. Grazie dell'attenzione che spero vorrà darmi e Le porgo i miei cordiali saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog