Cerca

Anello di licenziamento. Che monotonia il posto fisso! Un ergastolo lavorativo dal quale urge evadere, ed allora viva il licenziamento, che andrà festeggiato. E qui cominciano i dolori, come se non bastassero matrimoni, prime comunioni, onomastici, compleanni e via discorrendo, adesso prepariamoci ai regali per la festa di licenziamento, soprattutto il primo licenziamento, che andrà festeggiato con particolare solennità. E nascerà pure la figura del compare di licenziamento, che dovrà sobbarcarsi la spesa dell'anello di licenziamento, simbolo di unione con un futuro di novità, fantasia ed avventura. Francesco Berardino-Foggia-

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog