Cerca

Caro Dott. Belpietro, ho mandato più volte lettere a Libero, ma stavolta prima di scriverLe ho lasciato passare più di un mese per vedere come i "tecnici" hanno affrontato e stanno affrontando la situazione. Volevo condividere con Lei le mie considerazioni …, sperando di non disturbarLa. Prima di tutto direi che Napolitano si è preso una grande responsabilità interrompendo la democrazia per far posto ad un tecnico (con la sua squadra di tecnici…), sicuro che con le sue competenze avrebbe salvato l’Italia, destinata altrimenti a fallimento certo. Infatti Monti ha varato subito il decreto "salvaitalia" (privo però di fantasia tecnica…) senza preoccuparsi molto dei danni che sta facendo (e che rimarranno però indelebili) tanto lui tra un anno non sarà ancora a capo del Governo e men che meno Napolitano sarà ancora Presidente della Repubblica. Ma se Napolitano si fosse sbagliato e le manovre di Monti & C. si rivelassero inutili, cosa facciamo? E chi paga? A me romperebbe, e molto, aver dovuto fare sacrifici economici per nulla, a mia moglie dover lavorare fino al 2024 anziché fino al 2019, tanto per restare in famiglia, ed avere un risultato come quello della Grecia (le manovre di Monti non le vedo molto dissimili da quelle greche, anzi in Grecia ce n’è qualcuna che ha più buon senso). Se questi due signori si fossero sbagliati (ed è possibile), cosa facciamo? Torniamo come prima? E loro, come responsabili (perché la scelta di Monti da parte di Napolitano era garanzia di riuscita…) che cosa si giocano se l’Italia non ritornerà a marciare come una volta e quindi qualche beneficio ci tornerà indietro? Loro sul piatto non ci hanno messo nulla, mal che vada Napolitano si godrà la sua lauta pensione da ex capo dello Stato e Monti lo ringrazierà per averlo fatto senatore a vita che è meglio della pensione. Sarà così? E’ vero che ci mettono la faccia, ma è troppo poco, dovrebbero metterci, viste le loro sicurezze, molto di più ed in maniera concreta, altrimenti è troppo facile, non crede? Se o fossi a capo del maggior partito italiano, non darei così aperto sostegno al duo Napolitano/Monti, a prescindere, ma li farei responsabilizzare di più visto che Monti è stato scelto per essere sicura garanzia di riuscita. Io la penso così, volevo dirglielo con la solita mia franchezza e sapere il suo pensiero in proposito. Grazie per l’attenzione e cordiali saluti. Gianmichele

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog