Cerca

Gentile Direttore, intanto vorrei ringraziarla per questo spazio che la sua testata mette a disposizione, dando la possibilità di poter esercitare un diritto sacrosanto di ogni Cittadino Italiano, ovvero quello di poter dire a voce alta....CI HANNO ROTTO LE PALLE! Questi professoroni,i tecnici,le min(e)istre che piangono,gli scilipoti e tutti i guitti che ogni giorno dobbiamo ascoltare...non ce la facciamo piu'; ma ahimè siamo abituati a tutto questo. Non siamo abituati,però, ad un Signor primo ministro che a noi giovani (sono nato nel 1983) viene a dirci che il posto fisso è monotono.....ora,tralasciando tutti gli sproloqui,parolacce e bestemmie varie che potrei dire visto la gravità della situazione ( nb: sono di Roma...ne conosco tantissime!!!), vorrei ricordare al Sig.Monti che le sue banche senza una busta paga e un posto di lavoro che mi garantisca uno stipendio fisso, non mi concedono un mutuo, non mi concedono un prestito....quindi va bene gli sforzi,le tirate di cinghia,l'impegno concreto a risollevare la nostra povera Italia....ma per cortesia almeno non ci prenda per il culo!!! Grazie

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog