Cerca

Caro Direttore, da sempre sono una sua fedelissima lettrice e, come tale, mi sono purtroppo dovuta sorbire anche Santoro nelle sue boutades TV pur di ascoltarla quando Lei era tra gli ospiti (E' il massimo della stima!). Vengo immediatamente al dunque tralasciando ogni altra considerazione su quegli ignobili sporcaccioni della CASTA e di tutti gli altri satelliti di codesti puntualizzando solo alcuni fatti. La prima questione, sorgente di quanto sto per puntualizzare, è la dichiarazione effettuata dall’attuale Premier, il Prof. Mario Monti il quale, al momento della “presa di potere” affermò in tutte le salse di voler prestare orecchio a tutte le segnalazioni possibili e in particolare, pregò i giornalisti di collaborare alla buona riuscita del suo governo (Più o meno, il concetto era questo). Ora io mi chiedo: ma perché il Premier Monti, anziché svolazzare per l’Europa a dare giustificazione ad altri politicanti europei, non se ne sta a casuccia sua, la sera, in compagnia dei suoi ministri di punta quali Passera, Fornero ecc. a guardarsi CON LA MASSIMA ATTENZIONE le seguenti trasmissioni: 1 – LE IENE (in prima serata) 2 - LE IENE (in seconda serata ma questa volta col ministro Severino e il ministro degli interni Cancellieri). La puntata del 26 gennaio u.s. era “pregna” di situazioni paradossali, dall’assenteismo dei dipendenti pubblici allo scandalo delle farmacie. A proposito di quest’ultimo, mentre commentavo in un negozio la vicenda, uno degli avventori che si qualificò come dimostratrice farmaceutica, ci disse che le farmaciste oggetto del servizio delle Iene, erano già state segnalate in altre due occasioni negli anni scorsi per lo stesso fattaccio. Inoltre la signora, ribadì che quella è una prassi comune in quasi tutte le farmacie d’Italia, con particolare riferimento alle farmacie delle ASL!!! Ora, poiché il Prof. Monti, tra i suoi propositi, ha quello di abolire anche i ticket dei farmaci salvavita (cuore, diabete ecc. problemi che conosco bene perché sia io che mio marito, giusto per restare nel personale, ne usufruiamo in quanto, oltre ad essere diabetici, abbiamo subito gravi interventi cardiaci: sostituzione valvola mitrale e 5 by pass), non sarebbe stato bello, da parte sua, che avesse dato disposizione immediata alla GDF di fare subitanei blitz presso tutte le farmacie per verificare la questione? Se fosse vera la denuncia (ma credo che lo sia), quanto denaro avrebbe fatto risparmia al sistema sanitario oltre alle sanzioni ai farmacisti e ai medici compiacenti? (DELINQUENTI, PERALTRO!) Oltre a controllare sempre e solo i soliti (commercianti e artigiani) che dire di tutti gli altri professionisti, in particolare medici, dentisti e specialisti vari? Io ne conosco una valanga che visitano a pagamento senza emettere fatture! 3 – STRISCIA LA NOTIZIA che, ogni sera che Dio Buono ci regala, segnala abusi di ogni tipo, costruzioni megalattiche piantate a metà e/o vuote come cattedrali nel deserto. Abbiamo le carceri piene? Ebbene perchè il ministro Guardasigilli non impegna i detenuti per terminare i lavori e poter utilizzare quelle strutture neglette ma che ci sono costate un putiferio?. Oltretutto otterrebbe diversi risultati e cioè: a – I detenuti, lavorando, starebbero sicuramente meglio che pigiati come acciughe a lagnarsi (i reati li hanno commessi loro, non noi che, a causa di tutte le vessazioni burocratiche che subiamo, viviamo lavorando come schiavi anche 10 ore al gg e, per fortuna, almeno un lavoro lo abbiamo) b – Non si rischierebbero indulti e amnistie col pericolo che detti delinquenti, rimessi in libertà, continuino impunemente nelle loro bieche attività (i precedenti e nemmeno lontani indulti e/o amnistie hanno ahinoi insegnato!) c – Se i detenuti lavorassero, magari potrebbero imparare un mestiere (muratori, falegnami, idraulici, elettricisti, tinteggiatori ecc) e una volta usciti provare a svolgere un’attività lecita di cui c’è pure bisogno. 3 – GLI INTOCCABILI – E’ un programma nuovo de La7, molto ben condotto e stra-documentato. Io l’ho visto solo ieri per la prima volta e sulle vicende portate alla luce, sono rimasta totalmente basita: credevo di aver visto o sentito quasi tutto ma alla spudoratezza di quella casta e di quegli episodi di sperpero becero di risorse e di mega stipendi e vitalizi, non riesco prioprio a rassegnarmi. 4 – Tutti gli altri bellissimi programmi (ora vanno di moda e questi servizi sono molto coraggiosi e ben fatti) messi in onda da praticamente quasi tutte le reti televisivi, nonché i giornali di denuncia come il suo che stigmatizzano ogni giorno qualche sporcacciata , possibile che il Prof. Monti e il suo pregevole, tecnico e preparato staff di ministri manco se li fila? Spero che sia così perché se, invece, ne fosse a conoscenza, chiuderei questa mie accorate considerazione con questo noto aforisma: E’ MENO COLPEVOLE COLUI CHE FA IL MALE DI COLUI CHE, VEDENDO FARE IL MALE, TACE! Cordiali saluti, Maria Elena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog