Cerca

L'ipocrisia dei comunisti davvero non conosce vergogna. E' bastato che un ramo del parlamento approvasse una norma sulla responsabilità civile dei magistrati, norma di assoluta civiltà giuridica, che da parte di alcuni settori della magistratura, nella persona del presidente ANM e da parte dei partiti sinistri loro sodali si scatenasse l'inferno. "norma anticostituzionale","vendetta politica","minaccia di ritorsioni" sono alcune delle stupidaggini che tutti gli Italiani hanno ascoltato in TV e lette sui soliti giornali schierati. Ma con quale faccia questi individui fanno finta di dimenticare che un referendum a fine anni '80 ha avuto una approvazione bulgara dei cittadini Italiani sul SI alla responsabilità dei giudici? Con quale faccia gran parte della magistratura non accetta un logico principio che vale per tutti in tutto il mondo civile? Per quanto riguarda la nuova 'guardasigilli', che auspica che nel passaggio al senato la norma venga migliorata (cioè cassata), il suo comportamento la dice lunga da che parte pende:mandiamola a casa. Pensare di essere governati da questi tecnici catto comunisti e giudicati da questi magistrati mi fa venire i brividi. Tutte le persone intellettualmente oneste e dal libero pensiero facciano il tifo affinchè questa norma resti invece come ferma pietra miliare di civiltà nel nostro ordinamento giuridico, (se non sbaglio oltretutto è una norma che ci ha già richiesto più volte l'Europa). E l'uomo del colle cosa ci dice?? Nulla, è della stess combricola, purtroppo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog