Cerca

Vorrei un politico che ... Vorrei un politico che ... non modificasse le sue posizioni a seconda del posto che può ottenere alle prossime elezioni. Vorrei un politico che ... non pensasse che io sia un deficiente facendomi passare una scelta inaccettabile come giusta con giri di parole. Vorrei un politico che ... si accontentasse del suo buon stipendio senza fare affari loschi in giro terrorizzato, come è poverino, di non essere più rieletto Vorrei un politico che ... studiasse un po' visto il caos in cui siamo su come si potrebbe uscirne e non si facesse, invece, vanto della sua ignoranza Vorrei un politico che ... avesse il coraggio di denunciare gli intrallazzi che tutti conoscono, senza timore di perdere il posto, perchè se lo fa poi gli italiani lo votano Insomma vorrei un politico che fosse come un muratore che tira su la casa come si deve ... o un meccanico che se gli porti la macchina da riparare paghi ma poi la macchina riparte ... Ma le avessi dette io queste cose! Le ha dette Giorgio Gaber 20 anni fa! Le ha detto Carlo Marx 150 anni fa denunciando l'ipocrisia degli stati! Insomma vorrei un politico ... una persona, ovvero, che ha per compito di occuparsi del bene comune, può fare errori, deve avere un compenso molto buono, ma deve rinunciare all'arricchimento smisurato personale: è la sola vera regola. Un politico ... un De Gasperi, un Togliatti, un Dossetti, un Pertini, un Berlinguer, un Moro ... qualcuno che abbia una idea in cui crede. Altrimenti, con tutto il buon cuore e con tutto il senso dello stato possibile, come facciamo a votarvi ancora? Già abbiamo il problema di sopravvivere in questa crisi economica, fateci almeno andare a votare pensando che abbia un senso! Cordialmente Gabriele Pazzaglia, Rimini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog