Cerca

CARO DIRETTORE E' CON GRANDE DISPIACERE CHE LE SCRIVO VISTO L'AFFETTO CHE NUTRO NEI CONFRONTI DEL VOSTRO QUOTIDIANO E DI LEI IN PARTICOLARE, MA QUESTA MATTINA UN VOSTRO ARTICOLO MI HA PROFONDAMENTE INFASTIDITO OER USARE UN EUFEMISMO. PARLO DEL PEZZO DELLLO "PSEUDO" GIORNALISTA MARCO GORRA IL QUALE NEL SUO ARTICOLO ONLINE HA SPUTATO FANGO SUI ROMANI DALLA PRIMA ALL'ULTIMA FRASE. QUESTO CARO DIRETTORE NON LO ACCETTO COME ROMANO COME UOMO E COME VOSTRO LETTORE. IL SIGNOR GORRA RAPPRESENTA CIO' CHE MI FA SCHIFO DI QUESTA ITALIA. LA CONTRAPPOSIZIONE TRA NORD E SUD TRA STILI DI VITA E SENSO CIVICO CHE DOVREBBE ESSERE SOLO CHE UNITARIO SPECIALMENTE IN SITUAZIONI DOVE L'EMERGENZA è SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. IO ABITO ALLE PORTE DI ROMA E NON C'è UNA SPRUZZATINA DI NEVE COME DICE IL SIGNOR GORRA BENSI 40 CM CHE STANNO PARALIZZANDO ANCHE LE ATTIVITA' COMMERCIALI. LEI CHE E' UN UOMO COLTO PUO' FAR PRESENTE ALLO STOLTO GORRA CHE IL ROMANO MEDIO E' NULLA PIU O NULLA MENO DEL MILANESE MEDIO MENTRE IL GIORNALISTA MEDIO E' ANNI LUCE AVANTI A LUI. VERGOGNA!!!!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog