Cerca

Carissimo Direttore, su mia segnalazione il Presidente della Repubblica intervenne per segnalare il comportamento scorretto di un G.I. catanese,( Re: UGG. 11.2 n. 1056/06) il quale 19 anni fa decreto' la rovina della mia azienda,della mia famiglia e della mia salute Il Giudice in questione,titolare della causa tra il sottoscritto ed un Tour Operator di Catania, suo concittadino,affido' incarico ad un CTU, il quale fatta l'indagine,ne depositava la relazione in Cancelleri decretando che la controparte avrebbe dovuto risarcirmi con circa 230 milioni delle vecchie lire. I miei Avvocati invocavano al G.I. Dr. Angelo Giorlando l'emissione di un provvedimento,ex art 700c.p.c. quanto meno il sequestro cautelativo dei beni del debitore Con ordinanza del 20.07.1993 egli rigettava l'istanza che i miei Avvocati reiterarono piu' volte , in considerazione del fatto che rischiavo il fallimento grazie al cinismo del Magistrato Venni cosi colpito da ischemia cardiaca, nevrosi d'anzia ed ipertasi Ricorsi alla Corte per i Diritti Umani di Strasburgo ove da 8 anni sono in attesa di una soluzione che restituiscano i miei soldi e la mia dignita' di uomo Il Magistrato segnalato al CSM dal Presidente della Repubblica G.Napolitano, sono certo rimarra' impunito Si sa tra di loro non si scornano Dalla prima istanza al Tribunale di Catania, tra appello, cassazione e Strasburgo. sono trascorsi 19 anni ( ECHR caso n. 14055/04 Mercuri c. Italia) Spero che la Corte ne solleciti le conclusioni al piu' presto Credo che i Magistrati debbano sottostare alla legge , come qualsiasi cittadino I loro errori li devono pagare di tasca propria e non lo Stato e devono essere radiati dall'ordine Cordialmente Giovanni Mercuri

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog