Cerca

0
Gentile Dr.Belpietro, ho letto su Libero del 2 febbraio, della scoperta di una copia della Gioconda.Può essere altrettanto eclatante la scoperta - sul Codice Atlantico - della dieta professata da Leonardo da Vinci? Del fatto che buona parte della sua esistenza l'abbia trascorsa occupandosi di Cucina? Del fatto che preferì regalare la "sua" Gioconda a Francesco I° di Francia per cui lavorava, piuttosto che la sua "scatola per fare gli spaghetti"? Le riporto di seguito la mia interpretazione della dieta del Genio: LA DIETA DI LEONARDO DA VINCI RISCOPERTA, TRADOTTA E INTERPRETATA Se vuoi star sano e aver tanti natali non pranzar senza gusto. Poco a cena, e quel che mangi mastica con lena. Cuocilo bene e i cibi? Naturali. Con una mela?...il medico di torno! Non ti arrabbiare. Pensa positivo. Non ti abbuffare, stai leggero. Attivo, e non dormire fino mezzogiorno! Col vino vai leggero. Senza fretta. Non devi berlo senza aver mangiato. Se devi andare al bagno, dagli retta. In quanto al moto? Fallo moderato. A pancia sotto e con la testa storta Non devi stare e copriti la notte. Tieni la mente sgombra dai pensieri. Non copulare troppo. Siamo seri!! Cordialmente marco biffani Roma

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media