Cerca

Gentile Dr.Belpietro, ho letto su Libero del 2 febbraio, della scoperta di una copia della Gioconda.Può essere altrettanto eclatante la scoperta - sul Codice Atlantico - della dieta professata da Leonardo da Vinci? Del fatto che buona parte della sua esistenza l'abbia trascorsa occupandosi di Cucina? Del fatto che preferì regalare la "sua" Gioconda a Francesco I° di Francia per cui lavorava, piuttosto che la sua "scatola per fare gli spaghetti"? Le riporto di seguito la mia interpretazione della dieta del Genio: LA DIETA DI LEONARDO DA VINCI RISCOPERTA, TRADOTTA E INTERPRETATA Se vuoi star sano e aver tanti natali non pranzar senza gusto. Poco a cena, e quel che mangi mastica con lena. Cuocilo bene e i cibi? Naturali. Con una mela?...il medico di torno! Non ti arrabbiare. Pensa positivo. Non ti abbuffare, stai leggero. Attivo, e non dormire fino mezzogiorno! Col vino vai leggero. Senza fretta. Non devi berlo senza aver mangiato. Se devi andare al bagno, dagli retta. In quanto al moto? Fallo moderato. A pancia sotto e con la testa storta Non devi stare e copriti la notte. Tieni la mente sgombra dai pensieri. Non copulare troppo. Siamo seri!! Cordialmente marco biffani Roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog