Cerca

Negli anni 80 avevo trent'anni poco più e lavoravo da oltre dieci anni nella carriera di concetto in una pubblica amministrazione, dove mi dissero (sindacati ed amministrazione) che per fare carriera e passare alla carriera direttiva (non dirigenziale) si doveva essere laureati. Mi metto d'impegno, ho il diploma di maturità scientifica, ho moglie e due figli comincio l'università come studente lavoratore. L'università è a 60 km di distanza, ho le 150 di studio prescritte. Dopo 4 anni e mezzo mi laureo in scienze politiche a Padova entro nella carriera direttiva. Ora sono in pensione dopo 40 anni di lavoro ed al mio posto vi è un semplice ragioniere. I sindacati dicono che non serve più la laurea. L'avessero detto negli anni 80.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog