Cerca

Ho letto i suoi articoli cira le battute di monti e fornero. Quello che più mi avvilisce è che tutti hanno il diritto di dire la propria,anche la più vera. Ma pochi hanno il "privilegio" di decidere. Quello che decideranno sarà sempre e solo a scapito di chi, nella gerarchia, sta sotto. Non so perchè ma mi vengono in mente le parole disperate di Anna Frank: "Non diventerò mai grande"; a me come a lei, viene da gridare con dolore, a questi tizi in poltrona,(sicuri che non toccherà loro cambiare) che beffeggiano contro i senza lavoro : " Non saremo mai liberi"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog