Cerca

Egregio Direttore, a Torino gli operatori del commercio minacciano di chiudere i negozi perchè il Comune ha aumentato la tariffa della sosta a pagamento. Dal Comune consigliano di usare in mezzi pubblici, anche se il costo del biglietto è aumentato. Risultato? Se i negozi chiudono per protesta, i clienti sono quasi costretti di andare nelle strutture della grande distribuzione dove i parcheggi sono tanti e gratuiti. Ma i politici non capiscono queste cose? Aumentando il prezzo della sosta a pagamento per fare cassa, il commercio in città rischia di fermarsi con notevoli danni per gli operatori che a Torino hanno investito soldi e lavoro. Spero che nei partiti ci sia qualcono che non voglia la scomparsa del piccolo commercio (già in crisi) che tiene viva la città in centro e in periferia. Marino Bertolino

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog