Cerca

Siamo riusciti a trasformare il nostro Paese in una pattumiera, la democrazia in piena crisi con la rinuncia a ogni tensione ideale. Non ci indignamo più. Abbiamo perso lo stile, siamo caduti nella volgarità e nel cattivo gusto, col trionfo del conformismo. Un diffusissimo appiattimento in basso. L'onestà è sparita a causa dell'avidità che fa imitare il disonesto e sprezzare la rettitudine come insulsa stupidità. C'è da chiedersi quale sia maggiore tra le bancarotte: morale, finanziaria e politica, un disastro in una Repubblica indulgente contro i delinquenti, tollerante verso i mafiosi, indifferente verso la pesante situazione della gente comune, danneggiata anche dalla globalizzazione che non si rivelata per i deboli una opportunità in più, ma un modo facile per essere schiacciati. Cordialmente giulio rossi valdisole milano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog