Cerca

Egr. Direttore Belpietro,sono una assidua lettrice del Vs.giornale, e sono certa che ciò che vado a comunicarVi non passerà inosservato. Sono veramente indignata di come vengono svolte le Commissioni di Contollo per l'assegnazione o meno delle richieste di invalidità per i nstri anziai.Non più tardi del 25 Gennaio u.s ho dovuto accompagnare mia madre di 83 a seguito della convocazione per "visita" presso la commisione ASL di Cernusco s/N che recitava di presentarsi per valutare la situazione di salue e di portare fotocopie delle cartelle cliniche perchè avrebbero tratenute. Obbediente eprecisa mi sono fatta tutte le fotocapie dove possibile farne e poi ho richiesto una copia della cartella completa all'ospedale dove mia madre era stata operata per tumore al rene e di cui l'asportazione.( mia madre è affettta da mobilita precria e inizio di morbo di Alzahimer che peggiora a tempi brevi.)Al giorno della presentazione ho fatto più tempo d'attesa che di visita di valutazione, quando siamo enrate vi erano 8 persone ad "esaminarla" tempo di convocazione tra i 5 -8 minuti. Nessuna domanda a mia madre lettura delle cartelle solo le prime dieci righe trattenuti 2 fogli relativamente alla visita neurologica e ultima visita Geriatrica. Dopo di che ci hanno congedato.Quando sono uscita non nascondo di essere stata molto "in-dignata" per come si sono svolte le cose, alle mie domanda non rispondevano si consultavano solo in due casualmente in tre (e gli altri a cosa servivano?)quando ho chiesto ma non vi tenete parte della documentazione richiesta? risposta ( Signora, se dovessimo tenere tutta la documentazione di tutti saremmo sovrastati di carte!) Ora il punto è: ma sono nscessarie 8 persone per come sono svolte le commissioni? ma come può INPS valutare o meno se la persona necessita veramente di pensione d'invalidità se non ha documenti appropriati alla richiesta? ma le persone e/o medici che ne fanno parte sanno come devono affrontare ogni singolo caso? Ecco perchè quando escono le notizie dei falsi invalidi nei telegiornali noi Italiani tutti ci indignamo. Ritengo che chi percepisce la pensione d'invalidità truffando INPS non sia da condannare ma bensi chi ci stà dietr. Inoltre possibile che l'INPS non faccia controlli più radicali prima di asssegnare le pensioni in questione e poi si allibisce e sconterta di tali situaioni. A questo punto, visto come vanno le cose, non colpevolizzo chi percepisce la pensione d'invalità pur non portando hendicap, davanti a tali personaggi incapaci,hanno capito come funzione e oserei dire che fanno bene. Grazie per l'attenzione porgo cordiali saluti. Chersicla Claudia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog