Cerca

RISANAMENTO: MENO PARLAMENTARI E SCONTRINI FISCALI COL "GRATTA E VINCI" =================================================================== Per contribuire a risanare il debito pubblico e dare anche un senso ai continui sacrifici imposti alla parte migliore degli italiani, cioè a tutti coloro che le tasse le hanno sempre pagate, credo sarebbe opportuno dimezzare il numero di onorevoli, senatori, consiglieri, assessori ecc. Tale saggio provvedimento porterebbe ad un reale congruo risparmio. Inoltre, poiché da popolo di "santi, poeti e navigatori" ci siamo trasformati in un grande popolo soprattutto di "giocatori ed evasori", sarebbe buona cosa se si riuscisse ad accoppiare agli scontrini dei registratori di cassa ed alle ricevute fiscali un sorta di "gratta e vinci". Sicuramente tutti chiederemmo – esigeremmo – lo scontrino fiscale e nessun commerciante, ristoratore, artigiano, professionista potrebbe più esimersi dal rilasciarlo! Infine, visto che dopo oltre mezzo secolo dalla legge Merlin nessun governo è riuscito ad eliminare la prostituzione, bisognerebbe legalizzarla, e di conseguenza tassarla. Ciò, oltre che a far pagare le tasse anche alle lucciole, permetterebbe di togliere dalle grinfie degli sfruttatori ragazze costrette ad esercitare tale "mestiere". Per non parlare del poco edificante spettacolo a cui purtroppo si assiste in diverse zone, anche non solo periferiche di tutte le città. Raffaele Pisani -

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog