Cerca

caro direttore sono un vostro lettore oggi 09.10.2012 ho letto l'articolo e proibito licenziare i finti malati. la mia storia rasenta l'assurdo proprio sui licenziamenti. Io sono un ex ispettore di polizia che nel lontano 10.07.2002 venivo sospeso dal servizio per un presunto furto di una zuccheriera al ristorante dopo aver regolarmente pagato dopo essere assolto per mancanza di procdibilità in quanto l'azione penale non doveva mai essere iniziata dopo tre gradi di giudizio l'amministrazione nel novembre 2007 apriva procedimento disciplinare e mi applicava la sanzione delle destituzione. io facevo il ricorso al Tar di Roma e otteveno che la sanzione disciplinare era annullato quindi sperando che l'amministrazione mi riamettesse in servizio effettuavo l'istanza di riammissione ma l'amministrazione respingeva la domanda ed effettuava il ricorso al Consiglio di Stato che accoglieva la sospensiva della sentenza richiesta dal Ministero. Dopo circa un anno e mezzo il Consiglio di Stato si pronunciava nel merito e respingeva l'appello del ministero e confermava la sentenza del Tar che mi aveva dato ragione spiegando nella sentenza che in un primo momento aveva accolto la sospensiva ma ad una lettura più attenta doveva ricrederci e respingere l'appello. Fino a qua sembrava tutto regolare anche se sono passati circa 10 anni dalla mia sospensione e poi destituzione. Ma qui direttore arriva il bello nella sentenza del consiglio di stato leggevo io come i mei avvocati che il Consiglio di Stato annulava la destituzione mi riammetteva in servizio ma non mi riconosceva per tutti i 10 anni i miei stipendi ma la cosa più buffa che neanche i contributi pervidenziali. Quindi io incensurato vincitore di tre gradi di giudizio penale due gradi di giudizio amministrativo nel rispetto della lungagine della giustizia italiana mi dava ragione ma mi prendeva scusi della parola "Per il Culo" visto che l'erario doveva sborzare euro piu euro meno circa oltre duecentomila euro a me cittadino italiano lavoratore e servitore dello stato zero Euro- Ma caro direttore NON FINISCE ANCORA QUI : Venivo riamesso dall'Amministrazione della P.S il 18.04.2011 a seguito della sentenza del consiglio di stato, ma il ministero fatto strano prima di riamettermi in servizio mi invia a vistite mediche psico fisiche e attitudinali le visite psicofisiche le passo ma guarda caso le attitudinali NO con la motivazione che visto la lunga assenza dal servizio avevo perso l'attitudine Quindi venivo CESSATO DAL SERVIZIO PER INABILITA ATTITUDINALE IO la Vedo cosi " VAI A CASA ANCHE SE HAI VINTO SEI ENTRATO DALLA PORTA NOI TI BUTTIAMO FUORI DALLA FINESTRA DEL MINISTERO". E caro direttore non finisce ancora qui io chiedo al Ministero di poter passare in altre amministrazioni come prevede la normativa per inabilita, almeno potevo lavorare per un maledetto stipendio e sopravvivere, ma questo NON LO MERITAVO il MINISTERO RISPONDEVA DI NO; PERCHE A DIRE DEL MINISTERO SOLO PER MOTIVI DI SALUTE SI POTEVA TRANSITARE IN ALTRE AMMINISTRAZIONI DELLO STATO LA MIA INABILITA ATTITUDINALE NON ERA PREVISTA. Quindi qui direttore arriva il bello dopo i tanti proclami di MONTI della UE che chiedeva di chiudere le finestre delle pensioni di inalzare l eta pensionabile alla barba di TUTTI E PRIMI I CITTADINI ITALIANI il MINISTERO MI MANDAVA IN PENSIONE CON UNA SOMMA MINIMA CONTRO LA MIA VOLONTA...... Caro direttore io non sono invalido sono valido anzi faccio tutti i giorni 15 Km di corsa.... Perche qui Befera o Monti non invia i suoi segugi per vederci chiaro... dove un apparato dello stato per togliersi da torno un lavoratore preferisce mandarlo in Pensione invece di inserirlo nel lavoro per la collettivita, a spese dei cittadini. Quindi caro direttore oggi io sono veramente schifato di questa amministrazione dello stato ma credo ancora in un barlume di giustizia sto continuando nella mia battaglia che possa chiamarsi GIUSTIZIA GIUSTA E EQUA MI aiuti caro direttore per qualsiasi comunicazione puo chiamarmi sul cellulare 3208763851 arrivederci e grazie lo stesso per il tempo che ha impiegato a leggere la lettera che non [ che altro un urlo di INSODISFAZIONE GRAZIE

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog