Cerca

Ho ascoltato in televisione il vostro Capo dello Stato,non lo è più mio da quando,come hnno scritto molti quotidiani e non solo nazionali, ha accettato che la Merkel gli imponesse il nuovo Capo del Governo,ha parlato delle "foibe". In quella circostanza ha detto che era ora di fare una seria riflessione su quello che era successo.A questo punto veramente mi sono chiesto se quello che avevo sentito era una proposta seria. Napolitano si è dimenticato di essere comunista(Budapest docet) e che alla strage delle "Foibe" i Titini sono stati aiutati anche dai suoi amici comunisti italiani. E lui,data l'età, queste cose le sapeva,ed adesso chiede di fare una riflessione. La faccia lui una riflessione spiegandoci perhè i suoi compagni di partito si comportarono in quel modo verso i connazionali uccisi. Del resto per i comunisti è una prassi consolidata vedi "gulag" russi dove sono morte più persone degli ebrei fatti uccidere dai nazisti anche con la collaborazione di Stalin. Presidente,per favore,un pò di sobrietà e rispetto per la storia e in questo caso nessuna riflessione perchè si sa chi sono i colpevoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog