Cerca

egr.dir, Leggo sul Giornale di oggi,un articolo di tale Luca Doninelli,che pretende di spiegarci quanto antropologicamente siamo diversi tra nord e sud.Questo perchè i "lombardi" amano il lavoro,al sud "il posto di lavoro". Non mi perdo a narrare quanto il nord storicamente si sia arricchito con l'emigrazione meridionale(le braccia facevano comodo,era lavoro o posto di lavoro?).Oggi cosa è cambiato?nulla. Si continua ad emigrare al Nord,specie i nostri ragazzi ottimamente laureati o professionalizzati,in cerca di un lavoro-Vicino casa?insieme ai genitori?no,da soli con enormi sacrifici,sperando in un futuro...migliore.Milano ospita una colonia di ragazzi del sud andati al nord per LAVORARE non per il posto FISSO.E' vero che tutte le opinioni sono..."buone",ma non si scomodi "l'antropologia" per giustificare i propri pregiudizi(razzismo culturale?) P.S.se l'articolista è un forzato della mobilità ,può con onesta pensare che si emigri allegramente?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog