Cerca

Gent.mo Direttore Bel Pietro Maurizio, le scrivo, per portarla a conoscenza oltre a miei referenti situati in piu in Regioni che un numero rilevante di carabinieri ausiliari in congedo, pur avendo prestato servizio nell'Arma,da uno a tre anni,di servizio, con abnegazione e spirito di sacrificio, si ritrova ad oggi tra le fila del precariato, non avendo potuto, al termine della ferma contratta, sviluppare una carriera nelle Forze armate o nelle Forze di polizia ad ordinamento militare o civile; la maggior parte degli ausiliari, al termine del percorso nell'Arma, nonostante sia risultata idonea al proseguimento di carriera, non è stata prescelta per la ferma quadriennale, venendo congedata per esubero ed esclusa, di fatto, dall'immissione nei ruoli del servizio permanente delle Forze armate; allego proposta legge con definitive ufficiali richieste dell'ambito collettivo Nazionale affinche si dia giusto merito dei bravi giovani che hanno solo il demerito di aver servito fedelmente lo stato Sta di fatto che molto personale, già addestrato ed esperto nei servizi nell’Arma è stato accantonato, preferendo l’Amministrazione, contro ogni regola costituzionale di buona ed economica gestione delle risorse, organizzare nuovi corsi per l’addestramento di personale, vincolato alle nuove forme di volontariato. Senza tener conto del fatto che vi sono molti lavoratori, non più occupati, peraltro molto ben addestrati, che non solo non vengono utilizzati per far fronte alle sempre più pressanti esigenze di sicurezza e di ordine pubblico, in Patria e all’estero, ma vanno ad aumentare il già cospicuo mondo del precariato e della disoccupazione. Con l'obbiettivo attuale governo equità e crescita sull'occupazione cui la presente una risorsa che necessita per la Sicurezza Pubblica dei Cittadini che oggi vi sono troppi episodi di Criminalità, Si istituisca un piano di reintegro che preveda immissione nei ruoli servizio permanente a minor costi sull'erario visti i tagli del Governo e rendere da subito operativi sul territorio nazionale al fine di reprimere contrasti con la Criminalità , rendendo i Cittadini più sicuri della presenza dello Stato delle sue Forze del'Ordine. anche per: - consentire, da una parte, la riapertura di tutte le Stazioni, così eliminandosi quelle citofoniche, poco “amate” dai cittadini; - rigettare, dall’altra, tutte quelle forme di controllo del territorio affidate direttamente ai cittadini, come le ronde; - evitare, infine, l’attribuzione alla polizia municipale di competenze che sono proprie degli organi di polizia nazionale. Rafforzando l’Arma su tutto il territorio nazionale, attribuendo un maggior numero di personale alle Stazioni Carabinieri, che continueranno ad essere il simbolo dello Stato, assicurando la sua costante presenza, solo se saranno aperte nelle 24 ore, disponendo servizi di pattuglia e di perlustrazione in ogni parte del proprio territorio. visto che i costi che lo Stato sta sostenendo sono troppo onerosi a causa di ridotti fondi finanziari per la formazione di personale proveniente dalle altre FF.AA. sarebbe in grado di prendere rimedi ridando un'altra volta compito a questi giovani Con l’invito a prendere in attenta valutazione tale istanza da noi sottolineata e’ conseguire a mettere nuovamente disposizione a questa spiacevole condizione partecipando unitamente alla soluzione degli obbiettivi da noi prestabiliti. Oggi l'Arma dei Carabinieri a un deficit di personale di 7.000 unità, e i Comandi Stazione funzionano ad orario ridotto. Quello che noi diciamo, da molto tempo, un nostro reintegro porterebbe un notevole risparmio allo Stato, in quanto siamo già formati, e a costo 0, e reperibili da subito, da impiegare nel territorio, per effettuare la vigilanza. Oggi, per accedere al concorso nell'Arma,per Carabiniere effettivo, posso partecipare i famosi (VFP1,VFP4) volontari in ferma breve, lo Stato deve spendere piu' soldi, in quanto deve fare i concorsi, e formare i nuovi Militari, che occorre 9 mesi di corso,Noi Ausilari da 1 a 3 anni di servizio diciamo allo Stato di reintegrare noi da subito,con un corso di aggiornamento, potremmo essere da subito, impiegati nel territorio. Mi e' gradita occasione per inviarle i miei Cordiali saluti C/re Aus f.b Taccola Maurizio Rappresentante Carabinieri Ausiliari in congedo (Michele Fuoco)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog