Cerca

CHIEDO AIUTO AGLI STROZZINI PER PAGARE LA BANCA! Potrebbe essere la trama di un film invece è la cruda realtà quella che mi è capitata l'altro giorno recandomi in Banca. Chi vi scrive è un giovane imprenditore della prov. di Brindisi che nonostante la crisi pressante cerca con il suo lavoro di tirare a campare in maniera onesta e dignitosa. Da oltre 10 anni ho una azienda che si occupa di informatica e nonostante tutto tra alti e bassi ho sempre lavorato sodo e pagato i miei debiti(soprattutto alle banche) lavorando sempre con lo stesso Istituto bancario del quale la mia famiglia è cliente da oltre 25 anni: La Banca Carime!...filiale di Francavilla Fontana. Da circa un anno per la pressante crisi e per continuare a lavorare mi servo di tutti quei mezzi e soluzioni (a pagamento) che gli istituti bancari mettono a disposizioni delle aziende…cioè fidi, anticipo fatture ecc… Il 31 dicembre scorso sono scadute due fatture di miei clienti di importo pari a € 10.000 ciascuno che tre mesi prima avevo portato in banca per averne anticipo. L’altro giorno mi sono recato in banca per cercare di trovare una soluzione per queste fatture scadute…con un saldo delle suddette fatture e un rinnovo di anticipo su altre …o altra soluzione (onerosa) ! Per tutta risposta il direttore - il dott. Giuseppe Cavallo - con fare arrogante e minatorio mi ha svuotato il conto ordinario (…sul quale erano presenti circa 6 mila euro in fido) e li ha spostati sul conto anticipi fatture e mi ha intimato entro 2 giorni di provvedere al versamento di 14.000 euro per ripianare il conto anticipi. A nulla sono valse le mie rimostranze ….avevo davanti un muro (e un mulo) poiché svuotandomi il conto ordinario mi sarei ritrovato scoperto per i pagamenti dei giorni successivi… cercando anche un rientro anche rateale dello scoperto fatture…in più non mi ha permesso di presentare altre fatture per l’anticipo di cassa!....niente di niente…peggio di uno strozzino!!!! Sicuramente gli strozzini ti danno più tempo. Mi sono rivolto anche al servizio clienti dello stesso istituto bancario…il quale mi ha risposto che il problema dovevo risolverlo con lo stesso direttore!!!!... a che serve allora un servizio clienti???...praticamente un servizio clienti che non serve a nulla! Preso dal panico e non sapendo come fare ora sono costretto a rivolgermi a qualche “amico degli amici” per farmi prestare i 14.000 euro che il direttore richiede …e non so come andrà a finire…sono disperato e chiedo aiuto a Voi perché situazioni come le mie che sicuramente sono già in atto possano non verificarsi più. Grazie Mille per l’attenzione riservatami. Lettera Firmata M.F.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog