Cerca

come la regione veneto premia i suoi contribuenti

Egr. Direttore, voglia raccontarle questa mia peripezia. anno 2001 mese di maggio, acquisto una autovettura usata, mi reco con il libretto di circolazione a pagare il bollo (ora tassa di possesso), e mi fanno il bollo con scadenza APRILE 2002, di seguito fino al mese di agosto 2009 (vendita di auto) ho sempre pagato il bollo stesso con scadenza APRILE. alla fine di dicembre 2011 la regione veneto tasse e tributi, mi invia un avviso di accertamente per ritardato pagamento del bollo anno 2008, per euro 164,28. invio autotutela all'infobollo regione veneto, la quale mi risponde che l'accertamento è esatto in quanto l'autovettura da me acquistata nel maggio 2001 è stata tolta dal registro esenzioni nel mese di marzo 2002, di conseguenza la scadenza del bollo dovera essere DICEMBRE e non APRILE. Mi chiedo come può sapere un contribuente ligio che paga il bollo quando prende possesso della vettura stessa, che chi mi ha venduto la vettura stessa la concella dal registro esenzione quasi dopo un anno. E' mai possibile che in regione non ci sia una persona che ragioni????? Adesso mi vedrò costretto a fare ricorso alla commissione tributaria di venezia per ottenere giustizia (con altre spese). Certo che questi comportamenti non contribuiscono a credere nella giustizia fiscale. Hanno ragione quelli che quando possono evadono!!!! Cordialmente. Paolo Chiarelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog