Cerca

Ritardi nei pagamenti P.A.

Premesso che non sono un sostenitore della P.A. e dei suoi ritardi di pagamento nei confronti delle Imprese appaltatrici a mio avviso, alla luce di oltre venti anni spesi nel campo delle Costruzioni, non viene considerato un fattore importante che genera e in qualche modo giustifica il ritardo stesso: il tacito accordo in sede di assegnazione di appalto che viene spesso stabilito tra ente appaltante e appaltatore su valori unitari e rivalutazione prezzi su Stato Avanzamento Lavori. Ossia da una parte vi é un controllo più blando sulle procedure e tecniche di costruzione e dall'altra unìaccettazione di termini di pagamento più elastici del previsto. Tutto quato poteva funzionare sino a quando i cordoni del denaro pubblico erano blandi e quelli delle Banche erano di semplice erogazione ed a buon mercato. Ora non è più possibile viste le strette finanziarie, ecco che quindi i ritardi diventano insostenibili, ma prima erano generosamente accettati alla luce dei guadagni che le imprese lucravano tra costo del denaro preso in prestito dalle banche e ricarico oneroso a carico dell'appaltante moroso. Quindi questi imprenditori, tranne le dovute eccezzioni, non piangano oltre il dovuto perchè in passato hanno goduto per questi ritardi. Mi piacerebbe essere smentito. un saluto

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog