Cerca

QUANDO L'EURO, AI POLITICI...FA UN BAFFO ?

Riflettendo: dieci anni fa, premier del periodo R. Prodi che se ne caricò lo sdoganamento a condizioni notoriamente sfavorevoli, nasceva l'Euro, ma nonostante questo handicap valutario vedesse danneggiati i soliti salariati e "minus habens"...i ns. parlamentari riuscivano a saldare tali disavanzi con opportuni"aggiustamenti" che L'OCSE, di recente ha ricordato essere lo status dei nostri...nominati parlamentari tra i più alti del pianeta, unitamente a quello dei top managers pubblici (insomma un paradiso per chi ha la fortuna di avere un sottosuolo ricco di petrolio e metalli preziosi e con il paradosso che a questi sfacciati appannaggi da favola si possono facilmente riscontrare... discutibili personalità, almeno stando alle interviste).In questa incredibile classifica di "ricconi lavoratori", l'Italia precederebbe Nuova Zelanda e Gran Bretagna. Mentre il popolo continuava e continua ad aggiungere buchi alla propria cinghia...con i salari tra i più bassi d'Europa (altro che "forconi")...e non dimenticando che il rientro degli ultimi capitali dall'estero è stato trattato da vera "comica" per la sua magnanimità verso certi "peccatori". Per capirsi : pensiamo anche alla mancata patrimoniale...suggerita persino da Mr.Obama. C'è qualcosa di troppo marchianamente indigesto per arrivare a quel punto di rottura che rischia di portare le parti ad un discorso tra sordi che finirà di portare la gente a disertare,intanto,come prima risposta, i prossimi impegni elettorali di maggio. Saluti. Angelo Mandara

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog