Cerca

delibera di giunta su tassa IMU-monti

Buongiorno Dr. Belpietro sono un Vice Sindaco della Provincia di Pavia ed ho pensato di renderla partecipe di questa mia iniziativa. Le invio la mia richiesta alla giunta del mio Comune che verrà approvata martedì 28/02/2012. Sarebbe interessante pubblicarla su libero; molti Comuni dovrebbero seguirci ma noi non habbiamo i mezzi per divulgarla e quindi affidiamo a Lei la nostra protesta che però nasce da un BUONA AMMINISTRAZIONE. "Dimezzamento/contestazione della TASSA monti-imu a Marzano. Personalmente mi rendo conto che si tratta di ben poca cosa, ma che può anche avere un grande senso politico: reagire o adeguarci. L'ici era una tassa federalista purtroppo tolta. Tutto il resto è bieco centralismo. A volte bisogna rinunciare a qualcosa che ci spetta per provare a smuovere la palude in cui ci hanno spinti". Buon Lavoro. Dario Gariboldi. Vice Sindaco e Assessore al Territorio del Comune di Marzano. ED ECCO LA RICHIESTA. COMUNE DI MARZANO ASSESSORATO AL TERRITORIO Marzano, 12 gennaio 2012 Al Sindaco Alla Giunta Comunale e, p.c. Al Segretario Comunale PREMESSO di trovarmi in totale disaccordo con la manovra Monti, che come al solito ricorre alle misure prese dai governi degli ultimi 30 anni: le pensioni, la benzina, le prime case, ma soprattutto gli stipendi di chi le tasse le paga e le ha sempre pagate; che non ha ancora avuto il coraggio di ridurre d’autorità i costi della politica che hanno raggiunto cifre vergognose ed inaccettabili da chiunque; che mette sullo stesso piano comuni virtuosi (come il nostro) e comuni, ma anche province e regioni con un debito ormai fuori controllo; VISTO che la nuova manovra finanziaria adottata dal governo Monti ha previsto la reintroduzione dell’imposta comunale sugli immobili (ICI), ora chiamata IMU (Imposta Municipale Unica); che nell’ ambito dell’applicazione della suddetta imposta è stata rivista al rialzo l'attuale rendita catastale del 5% e che è stata decisa altresì una crescita del 60% della base imponibile sulla quale calcolare l’IMU (per cui se prima la rendita catastale si moltiplicava per 100 ora va moltiplicata per 160); CONSIDERATO che l’imposta in oggetto entrerà in vigore fin dal 1° gennaio 2012 e che le prime stime indicano in circa 230 € la cifra che ogni famiglia dovrà sborsare per tale imposta; che è facoltà dei Comuni dimezzare o aumentare del 2‰ l’aliquota base del 4‰ prevista per le abitazioni principali; ATTESO l’attuale periodo di crisi economica che sta coinvolgendo milioni di famiglie italiane, con notevoli ripercussioni finanziarie soprattutto per quelle appartenenti ai ceti medio-bassi. RITENGO di primaria importanza non incidere pesantemente sulle finanze delle famiglie di Marzano, già anch'esse penalizzate dagli interventi, in materia finanziaria, effettuati dal governo Monti; CHIEDO Al Sindaco ed alla Giunta Comunale che si impegnino sin da ora a stabilire l’abbassamento dell’aliquota base per la prima casa dal 4‰ al 2‰. Dario Gariboldi Vice Sindaco e e Assessore al Territorio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog