Cerca

Sapremo integrarci?

Fini vorrebbe concedere la cittadinanza a tempi da record a tutti gli immigrati. Neppure Bertinotti avrebbe potuto chiedere di più. Per il presidente della Camera è giusto che una politica di “estremo rigore” nei confronti dei clandestini sia compensata dalla manica larga (forse più rotta che larga) nel concedere la cittadinanza. Ma dove sta il rigore? Il rigore, lungi dall’essere reale, non è neppure virtuale: le nostre leggi in materia di immigrazione sono delle barzellette. I risultati li vediamo, sono perfettamente in linea con le leggi. Del rigore non si riesce a scorgere neppure l’ombra. Smettiamo di prenderci in giro. Con il rigore che ci contraddistingue, tra poco saremo noi gli ospiti sul suolo italiano, avendo ceduto le chiavi di casa ai nuovi arrivati. Saremo ospiti sgraditi, ma ci sta bene: ce la siamo voluta. C’è allora da chiedersi: sapremo integrarci? Con i più cordiali saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog