Cerca

Over 40 disoccupati: la nuova riforma del lavoro tende a marginalizzarli. Ancora una volta scriviamo

Gentile Direttore il Governo, ed in particolare il Ministro Fornero, insiste ancora sulla necessità di aiutare la crescita della occupazione giovanile, trascurando i lavoratori maturi (over 40) disoccupati o precari. Riteniamo che sia una grave cecità quella di non riconoscere la criticità di questi lavoratori, dimenticati da tutti e relegati al margine della società. Insomma sono considerati lavoratori invisibili. Eppure pagano le tasse per quel poco che guadagnano e quando lo guadagnano. Ancora una volta abbiamo predisposto una protesta al ministro Fornero, non limitandoci a evidenziare la drammaticità del problema di questa fascia di lavoratori e la indifferenza di questo governo a valutare soluzioni per loro, ma suggerendo anche alcuni ambiti strutturali che la riforma del lavoro allo studio dovrebbe toccare al fine di evitare la loro esclusione. Abbiamo inviato la comunicazione al Ministro del lavoro, ma anche ai principali organi istituzionali: dal Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, al Ministero delle Attività Economiche ai Partiti in Parlamento ed extra Parlamento, ai presidenti di Camera e Senato ed ai Presidenti delle Commissioni Lavoro della Camera e del Senato La lettera si compone di due parti: la prima, sintetica, di presentazione e la seconda parte di dettaglio, Ci piacerebbe vede pubblicata tale iniziativa sul tuo quotidiano on line. Riteniamo che il fenomeno della disoccupazione in età matura sia diffuso, ma tenuto riservato dalle persone per la salvaguardia della propria dignità. Tale pubblicazione potrebbe far emergere questo mondo sommerso. Grazie per l’interessamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog