Cerca

Gli aspiranti suicidi della TAV

Ho seguito con attenzione e stupore il caso "Abbà" in quanto per anni ho lavorato in una azienda distributrice di energia elettrica occupandomi di formazione e di sicurezza al personale operativo e non. Devo dire che sono rabbrividito al vedere quel soggetto che saliva sul traliccio, sino a raggiungere i conduttori in tensione, in maniera del tutto irresponsabile. Premetto che per qulsiasi lavoro, previ sezionamenti alle cabine a monte e a valle, prima di accedere ai conduttori un dipendente dell'azienda elettrica deve connettere ad un dispersore di terra il conduttore più vicino poi in corto circuito con gli altri. Soltanto così potrà operare in sicurezza. Per le aziende elettriche gli infortuni più gravi sono determinati dalla folgorazione e da caduta dall'alto come è avvenuto per il sig. Abbà

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog