Cerca

Considerazioni sul progresso italiano

Ho settant'anni, ricordo che all'età fino a vent'anni a casa mia non chidevamo mai la porta della casa neppure di notte. Poi è successo di tutto si è parlato di Stato e di solidarietà di socialità e chi più ne ha più ne metta. Dopo mezzo secolo viviamo con la paura perenne di chi non sa mai cosa succederà fra un istante. Con un sistema di informazione che si diverte a rovinare la gente in combutta con una magistratura che vede solo un nemico da abbattere e lascia inpunita ogni forma di delinquenza.Un sistema che vede arricchirsi solo chi ruba a scapito di chi lavora onestamente che poi deve ripianare il maltolto. Non è possibile assistere a fatti come quello che vede un partito come "la Margherita-PD" che possiede decine di milioni ed un piccolo commerciante che si impicca perchè gli negano 1000euro.E' veramente inconcepibile. Grazie per l'attenzione Franco Pezzali

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog