Cerca

Ingroia è una vergogna per la Nagistratura

Ma mi chiedo come è possibile che dopo una sentenza della Cassazione, che va rispettata da tutti,dove ordina la ripetizione del processo a Dell'Utri per gravi errori procedurali,il dott. Ingroia si permetta di dire quello che ha detto nella trasmissione radiofonica di Radio24,la Zanzara,e cioè che Dell'Utri è e resta un ambasciatore di cosa nostra nel mondo imprenditoriale e finanziario milanese,un portatore di interessi della mafia. All'obiezione che il processo al senatore sia durato 19 anni,il magistrato ha risposta che la colpa è di Bersulsconi perchè quando era al Governo non ha fatto la norma per accorciare la durata dei processi. Questo su Dell'Utri è un giudizio durissimo che,evudentemente,scavalca la Cassazione e le sue preoccupazioni. Detto magistrato insieme a dott, Caselli hanno avuto la spudoratezza di chiedere al CSM di mettere sotto inchiesta il Procuratore Generale Iacoviello per l'aver azzerato le teorie di Palermo. Ora mi chiedo che cosa aspetta Napolitano,quale presidente del CSM, il suo Vice ed il Ministro della Giustizia a mettere sotto inchiesta veramente il Dott. Igroia per quello che ha detto e fatto.Non vorrei che,come ha detto Giuliano Ferrara ieri a Radio Londra,questi signori facessero orecchie da mercante e facessero passare tutto sotto silenzio come se nulla fosse successo. Voglio ricordare come dicono i magistrati che le sentenze vanno rispettate ma non criticate se no si sminuisce il valore della magistratura. Ma che ha fatto invece Ingroia? La ha criticata e anche pesantemente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog