Cerca

GRECIA FALLITA E DECRETO SU COMMISSIONI BANCARIE

Egr. Direttore I contorni della vicenda Greca si chiariscono. Infatti dopo i regali della BCE alle banche (1000 miliardi donati a tre anni al tasso dell'1%, pari ad un tasso attivo reale del 2,3% considerando l'attuale tasso d'inflazione al 3,3%) anche il ns. Parlamento si appresta, preoccupato di restare indietro in Europa, a rimangiarsi il provvedimento sulle liberalizzazioni in ordine ai previsti tagli alle commissioni bancarie su crediti e fidi. Queste le chiare dichiarazioni apparse sui mass media: "Abbiamo assicurato al governo la nostra disponibilità verso un decreto legge che entri subito in vigore", spiegherebbe la presidente dei senatori Pd, Anna Finocchiaro, parlando con i cronisti al termine dell'incontro con il presidente dell'Abi, Giuseppe Mussari. "Questa norma è sbagliata e va rimossa", avrebbe detto il leader dell'Udc Pierferdinando Casini concordando sulla necessità che sia il governo ad intervenire. "Un decreto legge circoscritto e ad hoc per correggere la norma" sarebbe la posizione del Pdl. Unanimità quanto meno inconsueta Come non correlare con: -La sensibilità al lamento bancario in ordine all' "impatto rilevante" sui conti delle banche italiane e l'insensibilità all'impatto sui conti dei piccoli risparmiatori tosati come bestie dalla vicenda Greca; - Il FRACASSOSO silenzio del Governo (complice delle decisioni Europee) e del connivente Parlamento mentre si consumava il più grave delitto finanziario della storia; Default pilotato a danno ESCLUSIVO dei piccoli risparmiatori: essendo state protette banche centrali e banche Europee tutte c.s.d.; - I tassi agevolati 1,5% su mutui bancari di cui godrebbero i ns. Parlamentari; - La commedia: da una parte il Governo che, forse per dissipare le ventilate ipotesi di collateralità con poteri forti, emana un provvedimento (all'interno del pacchetto liberalizzazioni)favorevole ai Cittadini indebitati; dall'altra la maggioranza Parlamentare (oltre l'80%) che chiede al governo di rimangiarsi quel provvedimento come già accaduto per farmacie e tassisti. Come andrà a finire ? Un Suo intervento sarebbe molto gradito Cordialmente

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog