Cerca

Lettera al Presidente del Consiglio dei Ministri

Monaco Liberto Via V. Ricca, 1 95022 – Aci Catena (CT) monacoliberto@gmail.com Al Sig. Presidente del Consiglio dei Ministri Sen. Prof. Mario Monti e p.c. alla cortese attenzione Segretario Cisl Bonanni Segretario Cigl Camusso Segretario Uil Angeletti Direttore di “Libero” Belpietro “Indignato Speciale” Canale 5 Egr. Sen. Prof. Mario Monti, sono un cittadino italiano, purtroppo per me, poco abbiente. Le pongo un quesito: Perché l’abolizione dell’ISEE per l’acquisto dei farmaci? E, per chi legge in copia, perché tale provvedimento è passato così in sordina, senza alcuna particolare attenzione dei media e, cosa ancor più grave, nel totale silenzio dei sindacati? L’aggravio di spesa mensile per chi, come me, guadagna meno di 700 euro mensili, compresa la pensione d’invalidità, è insostenibile. Spendo 80 euro al mese per farmaci pur godendo dell’esenzione per patologia. Dovendo scegliere se mangiare o curarmi, ho deciso di ridurre del 50% l’assunzione dei farmaci, con conseguente grave nocumento alla mia salute. Pertanto, mi permetto di suggerire, a Lei ed al Ministro della Salute, di non perdere tempo e passare direttamente alla “Soluzione Finale” di Hitleriana memoria. Cordiali saluti Aci Catena 16 marzo 2012

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog