Cerca

Riflessioni sugli articoli introdotti dal ministro Fornero.

Gentile Direttore, le scrivo per fare alcune riflessioni sull'abolizione dell'articolo 18 che non deve essere toccato perché è l'unica difesa dei lavoratori.Un'altra riflessione riguarda l'ambiguità dell'articolo del licenziamento dal lavoro perché "si guadagna poco" che dà ulteriori armi contro i lavoratori e gli impiegati.Mi riferisco a quei casi in cui sulle buste paghe ci siano delle trattenute per rimborsi di finanziamenti regolarmente richiesti e concessi secondo regola di legge dai datori di lavoro etc,(la casistica è vasta), in quanto,talvolta,queste trattenute diventano motivo di mobbing da parte di colleghi che le inventano tutte per rendere la vita impossibile alla gente che lavora, anche se queste persone non hanno alcun diritto di intraprendere azioni illegali che devono essere punite senza indugio penalmente e, perchè no? con la destituzione.Che fare? Come difendersi?In primis, la scrivente pensa che ci debba essere informazione capillare sul mobbing;2)qualsiasi cosa che riguarda la vita privata della gente debba essere rispettata in toto da chiunque;3)le azioni di mobbing debbano essere punite penalmente;4)qualsiasi azioni intrapresa dai colleghi debba essere punita con il licenziamento dei suddetti. Inoltre, la scrivente pensa che il governo faccia di tutto per rendere precaria la posizione dei lavoratori e degli impiegati, anche se non c'è alcun motivo, per rendere vacanti i posti regolarmente occupati ed assumere nuovo personale anche se i dipendenti vogliono arrivare ai 65 anni di età prima di andare in pensione. La sottoscritta lamenta anche che nei posti di lavoro si fa di tutto per far lasciare i posti di lavoro soprattutto se chi lavora è una donna sposata e con famiglia con le motivazioni più disparate e le pretese più assurde.La scrivente pensa che tutto ciò sia uno scandalo e che tutti devono essere pronti a testimoniare le ingiustizie subite, a far sandalo perché simili ingiustizie sono rese legali con le nuove regole introdotte nella nuova riforma del lavoro o solo per la loro ambiguità. Altra cosa che si ritiene illegale è che certe personalità di spicco del governo Monti chiedono a gran voce di tagliare i fondi ai partiti ed ai sindacati. Vorrei ricordare che i sindacati sono associazioni sindacali che si mantengono con i soldi dei tesserati, che esercitano il diritto di associazione di categoria e idem per i partiti.... Saluti ellistar2012.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog