Cerca

CORRUZIONE : CHI "MANGIA"...E CHI SI SUICIDA ?

Ma che Italia è? Ogni giorno,a fronte di tasse pagate e da pagare, gli elenchi dei cattivi amministratori si arricchiscono di nomi...mentre sono alle porte prossime Amministrative , bella prospettiva. Qualcuno, sferzantemente, si è pure fatto ricordare, con una infelicissima:.."la corruzione è ovunque". Che amarezza dover accostare a questa "palude" le tristi conclusioni di chi è arrivato al suicidio (quello dal quale non si torna indietro), perchè i conti industriali non tornavano...sempre causa Enti dello Stato che ne allungano i tempi di pagamento, e contemporaneamente immaginare l'immorale "sottobanco" di amministratori pubblici usare ogni occasione di "accaparramento" (intanto il Governo temporeggia "alla riparazione")? Tanto per citare... l'Art. 54 (non vi è solo il famoso Art. 18) della Costituzione dice che..."I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore"... ma di quale Paese stiamo parlando? Allora,sì, l'urgenza (anche se c'era chi avrebbe volentieri stralciato l'argomento e destinato ad altro governo) di riforme e riformatori, con tanto fresco materiale, più che a sufficienza per poter pure distinguere in una dettagliata casistica...e questa volta davvero esempio...per una "tangentopoli" da seppellire definitivamente, per la scarsa lezione lasciata a costoro. Qui si parrà la vera abilità degli attuali "tecnici legislatori"...nello scoraggiare chi pensa alla politica come fonte di guadagno. Saluti. Angelo Mandara

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog