Cerca

BASTA PRIVILEGI STATALI - ART 18

Gentile Direttore La rinuncia ad alcune importanti garanzie dell'Art 18 è molto pesante. In questo periodo in cui comunque le assunzioni a tempo indeterminato sono pochissime, si potrebbe anche accettare questa ulteriore rinuncia nella speranza di avere più occasioni lavorative. Ma perché solo noi privati dobbiamo fare questo enorme sacrificio e i dipendenti pubblici no ? Già paghiamo sulla nostra pelle anni di crisi economica con licenziamenti, cassa integrazione, mobilità e disoccupazione legati alla chiusura di tante aziende. Già paghiamo il caro prezzo per il prolungamento dell'età pensionabile, vista la difficoltà di mantenere un lavoro per così tanti anni. Già paghiamo tantissime tasse per mantenere un "settore pubblico" spesso inefficiente, la cui burocrazia fa da freno alla nostra economia. In Grecia hanno ridotto sia il numero dei dipendenti pubblici sia il loro stipendio, perché purtroppo il settore pubblico costa tantissimo e si autoalimenta di burocrazia fine a se stessa. Non ho nulla contro gli statali, ma voglio reagire fermamente contro questa evidente ingiustizia che penalizza di nuovo noi privati e favorisce ancora una volta i dipendenti pubblici. Basta!!! Propongo una mobilitazione di massa ma non ho gli strumenti per diffondere questa volontà. Come possiamo fare per metterci insieme e coinvolgere anche gli altri lavoratori privati? Grazie IVAN D’ARCANGELO clusone

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog