Cerca

Se non Monti chi?

Gentile Direttore Innanzitutto grazie per lo spazio che vorrà dedicarmi (se lo riterrà opportuno).Già alcuni giorni orsono mi ero permesso di segnalarLe il mio disappunto nel constatare questa onda critica che ormai pervade molti quotidiani compreso il Suo e che riguarda l'attuale figura del Premier Monti. Mi chiedo e Le chiedo:chi poteva meglio del senatore Monti ridare un minimo di credibilità a questo povero Paese che ormai "ingessato" si dibatteva tra "Nani" , "Olgettine",processi vari ed "escort"? In quali mani vorrebbe Ella in questo momento ridare l'Italia? Ai "politici" di lungo corso? Ai così detti "professionisti"? Ai figli e agli eredi di chi ha portato in vari decenni il Paese al disastro? Ho nei Suoi confronti, caro Direttore, da sempre una sincera stima. Mi rimane pertanto difficile comprendere questo Suo atteggiamento nei confronti di questo Governo. E' chiaro, dobbiamo fare sacrifici a pacchi, ma l'alternativa è il disastro. Ormai credo sia sotto gli occhi di tutti. Le premetto che da elettore di centro-destra mi sono chiesto più volte nei mesi precedenti alla venuta del senatore Monti a chi avessi io dato il voto,a quali comici d'avanspettacolo. Come me la pensano in molti, mi creda. Teniamocelo quindi ancora un "pochino" questo "signore".Lasciamo ancora un tantino la politica e i suoi attori senza lavoro. Tanto nessuno se ne accorgerà. Nel frattempo (anche se con grandi sacrifici) cerchiamo di uscire dal guado. Sperando di non aver abusato troppo della Sua ospitalità, nel rinnovarLe la mia stima personale,auguro a Lei buon lavoro e all'amata Italia buona fortuna. Vittorio Perrini (pittore in Orvieto)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog