Cerca

siria e pacifisti

Caro Direttore, purtroppo il 2011 ci ha messo di fronte ai fatti in Libia cui la comunità internazionale ha ritenuto di porre qualche rimedio intervenendo militarmente. Mi ricordo ancora le aspre critiche portate all'intervento militare dalle associazioni pacifiste, Tavolo della Pace in testa (dott. Lotti se non vado errata) e le varie soluzioni proposte in alternativa all'uso della forza. Guardando oggi TGCom che titola "9000 civili morti in Siria", mi chiedo dove siano oggi questi pacifisti e le loro risolutive proposte che, in assenza d'interventi militari della comunità internazionale, avrebbero sicuramente potuto sperimentare e valutare in Siria contando se, alla fine, i morti civili sul terreno sarebbero stati inferiori a quelli causati da un intervento militare. Invece da quei pacifisti oggi sento solo mutismo e vedo qualsiasi mancanza d'iniziative condotte mettendo a rischio la propria incolumità...chissà, forse queste persone preferiscono solo impegnare la loro immagine in comode conferenze dove si criticano ferocemente decisioni difficili prese da altri. Lei che ne pensa?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog