Cerca

Swap bond Greci: truffa a danno dei piccoli risparmiatori da parte della Grecia e dell'autorità fina

Gentile Direttore, siamo tra i possessori dei bond greci scaduti lo scorso 20 marzo, che ho acquistato nel 2009 non per speculare ma pensando di fare un investimento abbastanza cauto. Premesso che; • Le notizie date sui bond greci (compreso giornali tecnici come il Sole 24 ore) fino al momento dello swap, si sono rivelate del tutto erronee (le scadenza 20 marzo sarebbero state garantite; i privati, quelli realmente privati, non sarebbero stati coinvolti nello swap); • La stragrande maggioranza dei privati realmente privati (compreso il sottoscritto) non hanno aderito all’offerta di scambio e non gli è mai stato comunicata una richiesta di adesione forzata; • I privati “istituzionali” che, al contrario di noi privati, hanno partecipato al tavolo delle trattative, hanno ricevuto tanti altri benefici in cambio dell’adesione allo scambio; • Siamo arrivati al 22 marzo e nessuna banca ci riesce a dire che cosa è successo il 20 marzo e cosa abbiamo ora nel portafoglio; • che il trattamento riservato a noi privati è stato estremamente discutibile, in quanto tutti gli attori hanno ricevuto qualche cosa in cambio tranne noi. Gentile Direttore, Le inoltro l’e-mail che abbiamo mandato nei giorni scorsi al Sole 24 ore, alla Consob, ABI e Banca d’Italia senza ricevere alcuna risposta. Questo silenzio è assordante!!!!! Egregio Direttore, siamo tra i possessori dei bond greci scaduti lo scorso 20 marzo, che abbiamo acquistato nel 2009 non pensando di star facendo un investimento rischioso. Premesso che; • Le notizie date sui bond greci (compreso il Sole 24 ore) fino al momento dello swap, si sono rivelate del tutto erronee (le scadenza 20 marzo sarebbero state garantite; i privati, quelli realmente privati, non sarebbero stati coinvolti nello swap); • La stragrande maggioranza dei privati realmente privati (compresi i sottoscritti) non hanno aderito all’offerta di scambio e non gli è mai stato comunicata una richiesta di adesione forzata; • I privati “istituzionali” che, al contrario di noi privati, hanno partecipato al tavolo delle trattative, hanno ricevuto tanti altri benefici in cambio dell’adesione allo scambio; • Siamo arrivati al 22 marzo e nessuna banca ci riesce a dire che cosa è successo il 20 marzo e cosa abbiamo ora nel portafoglio; • il trattamento riservato a noi privati è stato estremamente discutibile, in quanto tutti gli attori hanno ricevuto qualche cosa in cambio tranne noi; • abbiamo chiesto al Sole 24 ore, Consob, ABI, Banca d'Italia di aiutarci a fare chiarezza senza avere alcuna risposta; spero che almeno il suo giornale ci dia voce! Le chiedo di fare una campagna per spingere le autorità europee e quelle greche verso un migliore trattamento di noi privati o almeno di fare chiarezza sull’argomento, ne va della credibilità di tutto il sistema finanziario. Cordialmente Vincenzo La Mattina

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog