Cerca

Il divieto di fumo vale solo per noi poveri diavoli?

Caro Direttore, Non scriverò una lettera, bensì qualche riga per porle un paio di domande semplici semplici: il divieto di fumo nei locali pubblici deve essere rispettato solo da noi, gente comune, o anche dai cosidetti "VIP" (che poi tanto VIP non sono...)? Questa è la seconda volta che il suo giornale pubblica foto di personaggi noti (prima Belen a Milano e poi la moglie di Max Pezzali a Roma) che fumano mentre sono al ristorante. Ora, mi conferma che il ristorante è un "locale pubblico"? Se sì, perchè queste 2 persone possono fumare tranquillamente mentre a noi è vietato? E soprattutto, perchè la legge in Italia NON è uguale per tutti? Grazie Monica

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog