Cerca

assurdità

Caro Direttore, siamo ormai all'assurdo, in questo paese ci sono persone che vivono con i piedi piantati per terra con tutti i problemi da affrontare e le difficoltà quotidiane, poi ci sono i Politici, i Professori, i Burocrati,la Chiesa, la Scuola ecc... che danno l'impressione di vivere su un altro pianeta. Non c'è un solo provvedimento che si vuole o si vorrà intraprendere che tenga conto della realtà, di quello che succede oggi ai commercianti, agli imprenditori, agli operai , insomma qualsiasi cosa decidono sembra che il tutto venga dettato più da una lezione universitaria che dal reale fabbisogno di noi poveri sudditi. Prendiamo per esempio l'erario, è possibile che bisogna darsi fuoco davanti ad un ufficio di equitalia per farsi ascoltare? Il fatto è emblematico e può racchiudere dentro di sè anche tutti gli imprenditori che hanno deciso di farla finita. Naturalmente sulla sete di aiuto degli Italiani c'è gente che ci specula come per esempio gli usurai, e come per esempio delle agenzie appena nate (agenzia debiti super pubblicizzata su internet) che fanno grossi profitti promettendo alla gente di fargli risparmiare un pò del proprio debito con l'erario o con le banche, in cambio del 10% del totale del debito, chiedendolo addirittura in anticipo senza nessuna garanzia per il cittadino così nel caso non dovessero riuscire a concludere nulla il poveraccio si ritrova ad aver pagato anche il 10% in più. Se questo è uno stato giusto, se questo è uno stato che permette che i suoi cittadini devono chiedere l'elemosina a perfetti sconosciuti pur di farsi ascoltare, perchè si sa che quando vai negli uffici di equitalia sei trattato a pesci in faccia dai loro impiegati e qualsiasi siano le tue motivazioni non importano proprio a nessuno. Se questo è lo stato Italiano che apre le porte a tutto il mondo ma sbatte il portone in faccia ai suoi cittadini, ebbene sì io mi vergogno di essere italiana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog