Cerca

(IN) GIUSTIZIA

Salve, avete mai trattato della INGIUSTIZIA Italiana? In che modo ve ne siete occupati? Avete mai fatto un reportage su quante sentenze di condanna sono emesse contro persone che sono innocenti? Avete mai controllato? Avete mai, solo per puro ludibrio, ricercato quanti uomini e donne sono mandati in mezzo ad una strada per la superficialità del giudizio di un magistrato, persecutore del GARANTIVISMO? COSA VUOL DIRE ESSERE GARANTISTI? Vuol dire che bisogna garantire la colpevolezza o il ragionevole dubbio di innocenza? Vi siete mai occupati di questo? Ecco, io credo che sia importante, per voi e per la comunità in cui viviamo, entrare nei meandri delle sentenze che sono emesse cosi, senza nemmeno leggere attentamente gli atti o per pura convinzione personale. A questo punto mi chiederete, ma chi cazzo sei, che cosa vuoi. Vi rispondo subito, sono una persona che ha dato anni e anni di vita e sacrificio a questo Stato che, anzicchè ripagarlo, lo ha condannato per un fumus juri. Dirigevo un ufficio UNEP. Un ufficio giudiziario nel quale si richiedono notifiche, esecuzioni, protesti eccetera. Un bel giorno la Corte di Appello mi invia una diffida ad adempiere in quanto, lo scrivente, non usufruiva di ferie da anni e ne aveva un bel pò ancora da usufruire. Mi ha praticamente costretto a mettermi in ferie, erano anni che non ne facevo tante tuttte insieme e, quando ne facevo, ero comunque sekmpre lì a disposizione dell'uffico, nel caso in cui servissi. Premetto che questo tipo di ufficio è l'unico, insieme a quello doganale, dove hai a disposizione migliaia di euro, poiché incassi brevi manu dalle parti, per operare e quindi far funzionare il tuo ufficio. Dico tuo poiché, con non recente disposizione, il Ministero ha disposto che il Funzionario dirigente, deve essere sostituto d'imposta, con le relative conseguenze che esso comporta , a pari grado con un altro qualsiasi collega, che, se più anziano, prende uno stipendio più alto del tuo, responsabilità nell'errore, anche se sia in buona fede, quindi paghi tu. In questo modo togli soldi dal tuo stipendio e paghi. Togli il pane dalla bocca ai tuoi figli e paghi. Perché, perchè nella bolgia delle competenze e della mmontagna di carte che ti portano per essere eseguite, tu non hai il tempo di andare a mangiare nemmeno. Quindi lavori, 10,12,14 ore, anche se il tuo contratto prevede che devi fare le 6,40 ore giornaliere. Come ciliegina sulla torta, non hai diritto ai buoni pasto perché, audite audite, percepiamo competenze per eseguire gli atti demandati, che per altro sono tassate al 50% dallo stato ed inserito come reddito. E per farli questi atti, anche penali a 30 50 centesimi l'uno, per notificarli a 40 km di distanza? Semplice, usi la tua macchina, e mica te la danno, o usi il bus o la corriera. La corriera. Immaginate in zone di montagna usasre la corriera, andare il lunedi, tornare il martedi, e camminare per ore in montagna o in campagna o comunque in zone sconfinate doce non arriva nemmeno un mulo, per 50 centesimi. Tutto questo conoscendo, immaginate un bel giorno d'estate, quando la Corte di Appello ci ha obbligato a mettervi in ferie, ricevere una telefonata da un subalteno in ufficio, e sentirsi dire: guarda c'è qui la polizia giudiziaria. E cosa ci sta a fare la P.G. In ufficio, che deve fare notifiche? Richiedere qualche atto? No, è qui perchè sei stato denunciato da alcuni di noi, in ufficio. Io? denunciato? E perché? Tu prendevi marche false che obbligavi gli stessi ad usare sugli allunghi dei protesti. IOOOOOOOOOOO? Ma se li compriamo alle poste, che le poste danno marche false? Allora mi cadde il mondo addosso, mi ricordai che avevo comprato, anche se rare volte, marche da alcuni tabacchi della zona. Dio mio, e chi si ricorda ora, io non li guardavo nemmeno. Partii subito, mi trovavo in quel mentre lontano 500 km, mi stavo godendo qualche giorno di vacanza vera. Arrivato in ufficio, trovai un Signorile ispettore con il suo vice, il quale pieno di se e con boria poliziesca, mi affermo se avessimo trovato lei qui, quando siamo stati l'altra volta, l'avremmo arrestata? Davvero dissi io, e per quale motivo? Non mi rispose, ma partiva l'inganno. Mi disse, a noi basta solo che lei ci dica come è venuto in possesso. Certo gli risposi io, non si preoccupi, e mi rimando a data da destinarsi. Mi cautelai andando da un avvocato, il quale mi convinse ad andare per dare testimonianza. Ok. quella mattina non immaginavo, ma ci fu un vero è proprio interrogatorio, al quale io non ero preparato. Fui trattato come l'ultimo dei delinquenti, dopo anni di sacrifici per l'amato lavoro. Alla fine, non voglio far perdere tanto tempo a loro, che forse si stancheranno anche di leggere questa mi, forse non crederranno neppure. Penseranno: eh già, cosa vuoi che dica. Invece no, io cammino a testa alta poichè davanti a Dio sono innocente, SONO INNOCENTE , lo diro fino alla morte, fino a quando non avrò la forza di togliermi la vita, poiché ora ho ancora due ragazzi che non hanno futuro, e io servo a loro. Solo per questo. Condannoto in 1°,2° e 3° grado. VERGOGNA, VERGOGNA ALLA GIUSTIZIA ITALIANA. VERGOGNA.VERGOGNA. Non sono in grado di distinguere il vero dal falso. Tutti possiamo far condannare chiunque in questo modo. Basta accusarlo e mantenere le proprie dichiarazioni, false. Ho comunque avuto la soddisfazione, che il G.I.P., almeno lui, oltre a rigettare tutte, intoto, le richieste del P.M., richiamando all'ordine, consigliò,al famoso Iaspettore nonché al P.M., di eseguire indagini tra i rapporti dell'ufficio. Mai lo avesse fatto, se siete curiosi, andatevi a leggere le cosiddette carte, vi farete due risate. Io posso solo dire questo, mi hanno ucciso, completamente. Sono solo una larva umana che poensa sempre alla stessa cosa. Com'è possibile che un uomo innnocente sia condannato. Perchè scrivo a voi? Non per aiuto, non per motivi particolari. Vi scrivo solo perchè portiate sulla terra e fate scendere dal piedistallo queste persone che giudicano, giudicano, condannano e poi se ne fragano di quello che hanno fatto. Dico solo questo, se c'è un ragionevole dubbio sulla colpevolezza di una persona, non la si condanna. Se eu un collegio di tre giudici, uno solo ritiene che egli sia innocente, non lo si puù condannare. Dal petto pieno di amarezza esce un solo grido:VERGOGNA, VERGOGNA,VERGOGNA. DEVONO VERGOGNARSI .

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog