Cerca

Richiesta modifiche applicazione TARSU

Sono trascorsi 2 anni da quando, il 24 Febbraio 2010, con lettera raccomandata A.R. inviata alle più alte cariche dello STATO e precisamente al Sig.Presidente della Repubblica, ai Sigg.Presidenti di SENATO E CAMERA e al Sig.Presidente del Consiglio dei Ministri per protestare e denunziare la iniquità e, per me, la dubbia costituzionalità del D.Lgs n.507/93-CAPO III-Artt.62 e 63 che impongono ai proprietari di immobili-seconde case il pagamento della TARSU a favore dei Comuni interessati, anche quando gli stessi, pur dotati di servizi, sono di fatto disabitati e inutilizzati, non producono rifiuti e quindi i Comuni non compiono mai alcun servizio. Mi può spiegare qualcuno le ragioni che hanno impedito ai quattro destinatari della nota in parola, dotati tutti di grandi uffici e collaboratori, di dare il benché minimo riscontro alla mia protesta? Perché nessuno ha sentito il bisogno e il dovere di rispondermi? E' questo il rispetto che le ISTITUZIONI e i PARTITI hanno nei confronti dei cittadini e degli elettori che li votano, li sostengono e li finanziano? Grazie. Luigi Vittorio Musca P.S.- Dottor Belpietro, questa volta esaudisca la mia preghiera e non mi tratti come fatto da Lei, Sallusti e Feltri nel 2010 allorquando nessuno di Voi ha dato riscontro ad una mia analoga richiesta. Un Suo assiduo e fedele Lettore e sostenitore. Cordiali saluti Luigi Musca

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog