Cerca

Osservazioni sulla Lega

Egregio direttore, sono nato e vissuto in un paese del mantovano dove i comunisti imperavano, ed ho imparato a riconoscere la loro presenza osservando fin da piccolo il loro comportamento, da adulto leggendo notizie dall'est, sull'espansionismo mondiale e sulla fine miserabile dell'89 poi. Posso pertanto dire che anche in Italia, oggi, verso questo regime ci stiamo immergendo piano piano senza accorgerci.O forse chi dovrebbe accorgersi fa finta di non vedere. Come è possibile che tutti i cittadini siano spiati ed intercettati telefonicamente dai giudici? E come è possibile che intercettazioni anche e forse per lo più frammentarie debbano voler dire sempre quello che fa più comodo e male?. La stampa, almeno quella sana come la sua, deve denunciare queste cose da Soviet che riduce la nostra libertà.Si ricordi che non è necessario che esista un PCI per entrare nel comunismo. Fin che si trattava di mandare in serie B una scuadra di calcio...passi. Ma ora siamo noi tutti cittadini italiani che corriamo un rischio :quello di trovarci un bel mattino costretti in casa fino a nuovo ordine. E da ultimo mi chiedeo, ma a Napoli non c'erano i rifiuti per strada?, e la N'Drangheta è svanita?, Ma non era a Napoli che sono avvenuti tutti quegli omicidi qualche settimana fa? E Bassolino....?, E quei sessantatremilamiliardi spariti per la ricostruzione dell'Irpinia li hanno poi trovati? E... e....Grazie e cordiali saluti.Franco P.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog