Cerca

Professori fuori dalla realtà

All'università ho fatto 52 esami; 58 se consideriamo quelli ripetuti. Nell'80% degli esami avevo studiato sugli appunti del professore che trovavi in una copisteria. Il libro della materia di studio era una integrazione e gli appunti erano gli stessi da anni. Guai, durante l'esame, cambiare la teoria degli appunti con quella del libro. Quando sono uscito dall'università la realtà era completamente diversa. Ho dovuto ristudiare tutto daccapo quasi sempre su testi in inglese e riviste di aggiornamento. Ci sono voluti 5 anni prima di iniziare a guadagnare qualche soldo (e sono stato fortunato). Oggi devi adeguare il tuo lavoro alla realtà cangiante e trarre vantaggi dalle esperienze di chi è venuto prima di te e ha già affrontato i tuoi problemi. Tutta questa premessa per dire che questo governo è una vergogna. E' costituito da quei professori che "non insegnano" a studenti materie aggiornate alla realtà del lavoro. Da professori che parlano a se stessi che si auto elogiano senza rendersi conto che sono fuori tempo. Da professori che se ne impippano delle esperienze altrui e dei ragionamenti logici; vogliono solo sentirsi ripetere i loro appunti, le loro teorie e contrastare menti più dotate. Da professori che se ne fregano altamente degli "studenti"perchè la precedenza è la carriera; meglio se politica. Quando leggo che la classe politica è costituita da un 20% di disonesti, da un 20% di onesti e il 60% rappresenta quello che siamo in Italia, mi domando quando arriverà a governare il 20% di onesti?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog